Vai al contenuto

Quali sono i sintomi della cistite nelle donne e perché è frequente?

    I sintomi della cistite nelle donne possono portare a non pochi disagi: ecco come contrastarli e prevenirli.

    Bruciore e dolore urinario: da cosa dipendono i sintomi della cistite nelle donne?

    Ti capita spesso di sentire un dolore al basso ventre e un fastidio mentre urini? Potrebbe trattarsi di cistite un infezione della vescica causata principalmente da batteri che risalgono le sue pareti. Il batterio che più frequentemente provoca questa infiammazione è l’Escherichia Coli. La cistite colpisce maggiormente le donne e può essere provocata da rapporti sessuali , dall’uso di contraccettivi che alterano l’equilibrio dell’ecosistema vaginale, da un non completo svuotamento della vescica oppure in gravidanza dalla pressione che il feto ha sulla vescica.

    Ma oltre ai fastidi al basso ventre e alle vie urinarie quali sono gli altri sintomi della cistite nelle donne? Vediamoli insieme. 

    I sintomi più comuni della cistite nelle donne.

    Il primo campanello di allarme in caso di cistite è il colore e l’odore delle urine. . In caso appaiano non limpide e abbiano un cattivo odore allora potrebbe esserci un’infiammazione in corso. Ecco gli altri sintomi:

    • Spossatezza e senso di malessere diffuso
    • Rapporti sessuali dolorosi o fastidiosi
    • Dolore nella parte bassa dell’addome
    • Bruciore quando si urina
    • Sensazione di dover urinare più frequentemente
    • Nei casi più gravi, presenza di sangue nelle urine e dolore ai reni

    4 buone abitudini per prevenire l’infiammazione

    Per prevenire la cistite si possono seguire delle buone abitudini che diminuiranno i rischi di avere questa infiammazione. Eccone alcune:

    1. Igiene intima: è bene curare l’igiene intima soprattutto dopo essere andati in bagno avendo cura di asciugarsi sempre dalla vagina all’ano e non viceversa per evitare la risalita dei batteri. Un sapone intimo particolarmente indicato è il detergente intimo protettivo Saugella
    2. Bere molto: il corretto funzionamento delle vie urinarie è facilitato dall’acqua. In questo modo espellerete le sostanze di scarto dal corpo e anche eventuali batteri.
    3. Non trattenere a lungo l’urina
    4. Flora intestinale in salute: avere un’alterazione della flora batterica intestinale può portare anche a delle infiammazioni della vescica. Per ristabilirla si possono assumere degli integratori come il Lactoflorene Cist, un complesso di probiotici arricchito da sostanze che aiutano a prevenire la cistite.

    Come si cura la cistite?

    Se il sospetto è quello di cistite, il medico ti prescriverà delle analisi delle urine e delle analisi specifiche per capire quale batterio è responsabile dell’infiammazione. Questi accertamenti servono per capire quale sarà la terapia antibiotica più efficace per curare la cistite.

    Gli integratori possono essere uno dei rimedi per la cistite più efficaci. Nello specifico l’estratto di mirtillo rosso , chiamato anche cranberry, si è rivelato particolarmente utile per prevenire le infezioni delle vie urinarie. Si può bere il suo succo oppure assumerlo tramite degli integratori come l’integratore di mirtillo rosso Specchiasol oppure l’integratore Cistiset Forte