Vai al contenuto

INAPPETENZA NEI BAMBINI: COLPA DEL CALDO O DI QUALCOS’ALTRO?

    Di cosa è sintomo l’inappetenza nei bambini?

    Ultimamente il tuo bambino non ha molta voglia di mangiare? Se ti stai chiedendo il perché sappi che l’inappetenza nei bambini è qualcosa di molto comune che non deve generare subito sospetti. Solitamente, la poca voglia di mangiare dei bambini è legata al caldo o ad un periodo particolarmente stressante della loro vita. Un cambio di stagione, un trasloco o la nascita di un fratellino o una sorellina sono tutti eventi che potrebbero causare un po’ di stress al bambino.

    Una possibile reazione a queste situazioni potrebbe essere proprio l’inappetenza. Anche il caldo potrebbe far venire al bambino meno voglia di mangiare proprio come succede agli adulti. Se quindi questo disturbo inizialmente non deve allarmare quando è il caso di fare degli accertamenti? Ecco cosa potrebbe nascondere una prolungata inappetenza nei bambini.

    Quando fare degli accertamenti sull’inappetenza?

    Generalmente un bambino che non mangia molto durante l’estate non deve preoccupare troppo. Se però l’inappetenza continua per un periodo prolungato è bene rivolgersi al proprio pediatra perché potrebbe essere sintomo di una patologia più seria.

    Ecco di quali:

    – Disturbi delle vie urinarie;

    – Disturbi delle vie respiratorie;

    – Patologie della bocca o faringite;

    – Gastroenteriti;

    – Infezioni batteriche;

    – Allergie o intolleranze alimentari.

    Cosa fare per stimolare l’appetito del tuo bambino

    Ecco alcuni accorgimenti che puoi adottare per cercare di far mangiare qualcosa al tuo bambino anche in caso di inappetenza:

    – Pasti leggeri: l’organismo dei bambini, così come quello degli adulti sente meno il bisogno di mangiare in estate per questo puoi proporre al tuo bambino pasti più leggeri. Sì a fruttaverdura proteine più leggere quindi prediligere il pesce alla carne.

    – Pasti freschi: invece della minestrina o di un piatto di pasta caldo proponi insalate di    pasta o di riso fresche stimolandolo anche con i colori delle verdure.

    – Idratazione: con l’arrivo del caldo l’idratazione diventa ancora più importante per un bimbo. Oltre all’acqua puoi proporgli anche dei succhi di frutta freschi o delle spremute però che siano sempre senza zuccheri aggiunti. In questo modo integrerà anche un po’ di nutrienti nelle giornate in cui non ha molta voglia di mangiare.

    – Snack: se hai notato che il tuo bambino preferisce fare dei piccoli pasti più frequenti invece che meno pasti ma più abbondanti proponigli anche degli spuntini. Possono essere della frutta o della verdura fresche, uno yogurt o degli snack confezionati ma sceglili sempre con dei buoni ingredienti.

    – Integratori: in caso il tuo bambino avesse dei disturbi a stomaco o intestino degli integratori che ristabiliscono la flora batterica possono aiutarlo a sentirsi meglio e recuperare l’appetito. Ne sono degli esempi i flaconcini Dicoflor Complex Junior oppure i probiotici Prolife con pappa reale. In caso invece il caldo e l’inappetenza fanno sentire il tuo bambino stanco e più debole gli integratori più indicati sono quelli ricchi di nutrienti, sali minerali e vitamine del gruppo B che lo faranno sentire più energico e allo stesso tempo stimoleranno l’appetito. Alcuni esempi sono l’integratore Be-Total oppure l’integratore Sustenium Choco multivitaminico nel formato confetti al cioccolato.

    Contattaci per saperne di più sull’inappetenza nei bambini o per conoscere altri prodotti adatti all’alimentazione del tuo bambino.