Vai al contenuto

GLI INTEGRATORI PER LA PROSTATA FUNZIONANO DAVVERO?

    A cosa servono gli integratori per la prostata?

    A sentir parlare di prostata alcuni uomini potrebbero storcere un po’ il naso, complici i fastidi che si possono avere e la frequenza con i quali si presentano. Ma niente paura la prevenzione è amica di qualsiasi disturbo e quindi anche per la prostata si devono fare delle visite periodiche per tenerla sotto controllo. In questo modo si potranno individuare subito eventuali disturbi.

    Quando si parla di prostata si fa riferimento ad una ghiandola che si trova nell’apparato urogenitale degli uomini. Questa ghiandola serve a produrre un liquido che insieme allo sperma forma il liquido seminale. La prostatite invece è l’infiammazione della prostata che colpisce con più frequenza gli uomini sopra i 40 anni, età in cui questa ghiandola comincia ad ingrossarsi. Ma quali sono i sintomi che può portare la prostatite? Vediamo insieme i principali e come prevenirli con gli integratori per la prostata.

    Quali sono i sintomi più comuni della prostatite?

    Quando è in corso un’infiammazione della prostata il corpo comincerà a mandare dei segnali che è bene non sottovalutare ma anzi far presente al proprio medico. Ecco quali sono:

    – Dolore quando si urina

    – Febbre, anche molto alta

    – Impotenza

    – Dolore pelvico

    – Incontinenza

    – Infertilità

    – Bisogno di urinare più frequente

    – Eiaculazione precoce

    – Dolori alla schiena soprattutto nella parte bassa

    Ma quali possono essere le cause di un’infiammazione alla prostata? Ecco le principali.

    Perché la prostata si infiamma?

    Le principali cause della prostatite possono essere:

    – Presenza di batteri nella prostata

    – Infezione batterica alle vie urinarie

    – Ragadi ed emorroidi che causano un’infiammazione anche della prostata

    – Periodo di forte stress

    – Complicanze dovute all’età

    Una prostatite può essere diagnosticata dopo aver fatto degli esami specifici che analizzeranno le urine e lo sperma. Se necessario seguirà una visita urologica con esami strumentali. Ma ci sono dei modi per prevenire la prostatite? Oltre allo stile di vita si possono assumere degli integratori: vediamo quali sono i più efficaci.

    Quali sono i migliori integratori per la prostata?

    Gli integratori che si sono rivelati migliori per aiutare le funzioni della prostata e prevenire così la prostatite sono a base di vitamine ed estratti naturali. Ecco quali sono:

    – Serenoa Repens: l’estratto di questa pianta aiuta la normale attività della prostata e stimola le funzioni delle vie urinarie.

    – Zinco: utile per aiutare la mobilità degli spermatozoi.

    – Vitamina D: aiuta le cellule a rimanere sane.

    – Selenio: partecipa al processo di formazione degli spermatozoi.

    Alcuni esempi di integratori per la prostata sono l’integratore VitiProst Massigen a base di Serenoa Repens e vitamina D, l’integratore Erba Vita che contiene sempre l’estratto di Serenoa e l’integratore Fitoprostat Solgar a base di Serenoa, zinco e selenio.

    Contattaci per saperne di più sulla prevenzione della prostatite e per conoscere i migliori integratori per farlo.