Vai al contenuto

CAMBIO DI STAGIONE: 3 SINTOMI INCONFONDIBILI

    Cambio di stagione: sintomi e rimedi per contrastarlo

    L’autunno è arrivato e ti senti sempre stanco e affamato? Il cambio di stagione non è da sottovalutare soprattutto quando le temperature cambiano improvvisamente. Il nostro corpo infatti in autunno e in primavera deve fare i conti con l’arrivo del freddo o del caldo. In entrambi i casi non è facile per l’organismo adattarsi da un giorno all’altro al cambio di temperatura e questo può portare a sentirsi più stanchi e spossati. Ecco allora come affrontare il cambio di stagione e i sintomi che causa.

    Quali sono i sintomi del cambio stagione? Eccone 3

    Quando si parla di spossatezza autunnale si fa riferimento a dei disturbi che si presentano solitamente tra fine settembre e ottobre quando le temperature cominciano ad abbassarsi. Vediamo insieme quali sono i tre più comuni:

    1) Stanchezza: la stanchezza sia fisica che mentale è uno dei sintomi tipici del cambio di stagione. L’organismo infatti si sente costantemente affaticato dal cambio di temperatura e questo può significare che le ore di sonno solite potrebbero non bastare più. La mattina si può far fatica ad alzarsi dal letto mentre durante il giorno la concentrazione è difficile da mantenere.

    2) Disturbi del sonno: la stanchezza potrebbe essere accentuata dalla mancanza di sonno. Il ritmo sonno-veglia infatti potrebbe essere disturbato da una diversa produzione di melatonina oppure dalla diminuzione delle ore di luce.

    3) Fame: per alcuni l’autunno può voler dire anche umore malinconico soprattutto per chi si sente influenzato dal grigiore del tempo atmosferico. Il nostro corpo potrebbe reagire alla tristezza e alla stanchezza fisica chiedendo più cibo, in particolare i carboidrati, solitamente associati a dei cibi soddisfacenti per lo stomaco e l’umore.

    Come combattere i sintomi del cambio di stagione?

    Per contrastare i sintomi del cambio di stagione si possono seguire alcune buone abitudini che ti aiuteranno a sentirti subito meglio. Ecco quali sono:

    – Fare sport: fare movimento fa bene alla forma fisica ma anche all’umore. Quando si fa sport infatti si producono endorfine, anche dette ormoni del buonumore.

    – Alimentazione bilanciata: nel periodo del cambio stagione bisogna curare ancora di più l’alimentazione perché le funzioni del nostro organismo hanno bisogno di essere sostenute da tutte le vitamine, i sali minerali e i nutrienti che gli permettono di funzionare al meglio. Scegli dei cereali integrali da abbinare a della verdura di stagione, mangia della frutta e scegli proteine con pochi grassi. Anche la frutta secca è piena di proprietà benefiche per l’organismo.

    – Integratori: alcuni integratori possono aiutare a farci sentire più attivi durante il cambio di stagione. Ne sono degli esempi l’integratore energizzante Massigen a base di guaranà e ginseng per avere un boost di energia e l’integratore a base di magnesio e potassio Polase ricarica inverno che ha al suo interno anche la vitamina C e quindi oltre a sostenere la muscolatura e il sistema nervoso è anche un buon antiossidante. Per regolare il sonno invece è consigliato l’integratore Valdispert in compresse che contiene camomilla e valeriana.

    Contattaci per saperne di più sul cambio di stagione, i sintomi e i rimedi più efficaci per contrastarli.