Vai al contenuto

A COSA SERVONO GLI INTEGRATORI PER LA MENOPAUSA?

    Quando e quali integratori per il colesterolo assumere?

    Se dalle tue ultime analisi il valore del colesterolo LDL risulta essere troppo alto e stai cercando un modo per abbassarlo, assumere degli integratori per il colesterolo potrebbe essere la soluzione più adatta a te.

    Negli ultimi 10 anni il numero di persone che soffrono di colesterolo alto è cresciuto e l’alimentazione risulta essere ancora il primo fattore da tenere sotto controllo per diminuirne i livelli nel sangue. Spesso però si fa confusione tra colesterolo LDLcolesterolo HDL e colesterolo VLDL pensando che siano tutti nocivi per il nostro organismo. Ecco allora alcuni chiarimenti su cos’è il colesterolo.

    Che cos’è il colesterolo?

    Il colesterolo è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro fegato, che appartiene alla famiglia dei lipidi. La sua presenza nell’organismo è necessaria per produrre: bileormoni sessuali e cortisone e per sintetizzare la vitamina D. Ma qual è la differenza tra il cosiddetto colesterolo buono e quello cattivo?

    Colesterolo LDL, HDL e VLDL

    In realtà a cambiare non è la sostanza in sé, ma la proteina che trasporta il colesterolo.

    1. Le proteine LDL infatti tendono a depositarsi sulle pareti delle arterie e a creare delle placche che possono ostruirle, per questo il colesterolo LDL è considerato pericoloso se presente nel sangue oltre i parametri stabiliti.
    2. Il colesterolo HDL invece non si deposita e anzi spazza via quello LDL pulendo i vasi sanguigni e per questo è considerato positivo per il nostro organismo.
    3. In ultimo, il colesterolo VLDL trasporta anche i trigliceridi quindi un’alta concentrazione di questa tipologia di colesterolo non è positiva perché indica una presenza alta di trigliceridi nel sangue.

    Dopo aver fatto delle analisi, se il colesterolo LDL risulta alto, cosa si può fare per abbassare i suoi livelli? Vediamo insieme alcune buone abitudini da seguire.

    Come abbassare i livelli di colesterolo LDL

    Curare l’alimentazione è fondamentale se si vogliono ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Ecco alcuni consigli da seguire:

    • Sono altamente raccomandati tutti i cibi ricchi di fibre come: i cereali integrali, i legumi, le verdurepane e pasta integrali. La fibra infatti riduce l’assorbimento dei grassi ed è quindi molto consigliata in queste situazioni.
    • Altre sostanze che riducono il colesterolo sono gli omega 3 presenti nel pesce e nelle noci, i betaglucani presenti nell’avena e la vitamina C.
    • Da evitare assolutamente sono i grassi animali come il lardo e lo strutto, gli insaccati, gli zuccheri semplici, la carne rossa, il latte intero, i formaggi non magri e gli alcolici.

    Quali sono i migliori integratori alimentari per il colesterolo?

    Gli integratori per il colesterolo che si sono rivelati più utili per diminuire la sua concentrazione sono a base di:

    • Riso rosso fermentato: il principio attivo anticolesterolo contenuto nel riso rosso è la monacolina K una sostanza che mantiene stabili i livelli di colesterolo nel sangue. Un esempio di questa tipologia di prodotto è l’integratore di riso rosso fermentato Erba Vita.
    • Lecitina di soia: questa sostanza ha effetti positivi sul colesterolo, quindi si possono introdurre degli alimenti che la contengono oppure si può ricorrere a un integratore come la lecitina di soia Solgar.
    • Betaglucani, omega 3 e vitamina C: in caso non si riuscisse ad integrare queste sostanze con l’alimentazione si può incrementare l’assunzione con degli integratori alimentari. Un esempio è l’integratore di omega 3 Swisse.

     

    Contattaci per richiedere maggiori informazioni sugli integratori per il colesterolo e per conoscere i prodotti più adatti a te.